Ci siamo presi un lungo respiro dalla fine del festival, a poco a poco stiamo tornando alla normalità delle nostre vite.
Ci siamo messi fogli alla mano a contare i numeri di quest’edizione, per capirne l’andamento e vedere se la valanga di emozioni positive di questo fine settimana aveva poi anche delle corrispondenze. Beh siamo andati largamente oltre ogni previsione.

100 espositori e espositrici hanno invaso i porticati dello Scugnizzo Liberato; oltre 2000 visitatori hanno assistito e partecipato a 10 presentazioni tenute nella sala conferenze, 5 workshop, 10 mostre esposte in diverse stanze, 25 set musicali dispersi tra cortile, saletta dell’angelo e sperimentale e il Teatro de Filippo. Ad ognuno di voi che abbia attraversato l’ex carcere Filangieri in questi tre giorni va la nostra promessa di rincontrarci l’anno prossimo con la stessa energia propulsiva che ci ha contraddistinto.

Categorie: UeFest