Centro Polifunzionale di Soccavo
18 > 22 Luglio / NaDir – Napoli Direzione Opposta Festival IV

TEASER / LINE UP / PROGRAMMA / FOOD & DRINK / COMUNICATO DI APERTURA



LineUp


PROGRAMMA

Anche quest’anno torna il NaDir, il festival indipendente, completamente autofinanziato, che nasce dal bisogno di trovare un modo innovativo e cooperativo di fare produzione culturale in maniera professionale, ma senza sacrificare il valore umano, tecnico e artistico delle persone coinvolte nell’organizzazione.
È il festival degli attivisti della rete NDO, in collaborazione con tante realtà sociali attive sul territorio di Napoli e di Soccavo, il culmine di un anno di attività politica sul territorio e di un anno di produzione culturale a cura del Nadir Collective all’interno dello Scugnizzo Liberato.
Per la prima volta, due giorni di attività per il quartiere precederanno i consueti tre giorni di concerti che vedono sullo stesso palco il meglio della scena italiana al fianco di quella napoletana e degli artisti emergenti del nostro territorio. Una manifestazione che mira, quest’anno più che mai, ad unire il mondo musicale a dibattiti, panel, presentazioni, assemblee, performance, mostre, autoproduzioni e la cultura a 360°.
Il tutto nella cornice di Soccavo, un quartiere periferico dimenticato da istituzioni e circuiti culturali tradizionali, nell’area dell’enorme struttura del Polifunzionale, per anni costoso monumento all’incuria e all’abbandono. Ora l’edificio è animato da un’esperienza di gestione orizzontale e co-decisione da parte dei soggetti che la vivono, dopo una lunga lotta nel cui percorso si è inserito e si inserisce anche il NaDir/Napoli Direzione Opposta Festival, aiutando a puntare i riflettori su sprechi e incuria e intervenendo direttamente con una manifestazione che vuole farsi portatrice di socialità, aggregazione, elaborazione politica, cultura a a tutto tondo a partire proprio dalla musica, e vuole farlo agendo dal basso, in maniera autofinanziata e rigorosamente indipendente.
NaDir, per la sua policy votata all’indipendenza e all’autonomia, è inoltre parte della rete dei festival del MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti).
Il Comune di Napoli, con l’impegno dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, ha concesso l’utilizzo del suolo pubblico su cui verrà realizzato il festival e la riduzione del canone al 15% prevista dall’art. 30 “Riduzioni” del regolamento COSAP (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 54 del 26/9/2014) in caso di “particolare rilevanza dell’evento per l’interesse pubblico”.
Alla fine dell’evento sarà pubblico sul nostro sito il bilancio economico consuntivo che sarà fornito anche alla Giunta.