Oggi sarebbe dovuta iniziare la IV edizione del UE’ Fest underground eccetera, il festival che negli ultimi anni ha aperto le porte alla primavera tra le mura dello Scugnizzo Liberato ed in tutta la città.

Quando l’emergenza sanitaria è iniziata e nei mesi che l’hanno preceduta eravamo già a lavoro per organizzare l’edizione di quest’anno. Molti dei ragionamenti intorno al tema che si stava sviluppando, ci tenevano attaccati alla sedia per ore, a discutere instancabilmente per via telematica o in una delle piccole stanzette dello Scugnizzo, mettendo a contatto quella rete che percorre l’Italia e tocca tante diverse.

Sarebbero arrivate le serate ad attacchinare, la concitazione degli ultimi preparativi, la fatica del trasporto dei tavoli, l’arrivo dei primi espositori. Insomma tutto come sempre, come un enorme circo. Fa uno strano effetto a questo punto ripercorrere questi giorni e la ritualità che avrebbero avuto, ed è ancor più bizzarro pensare alla circostanza in cui abbiamo dovuto, almeno per quest’anno, rinunciare al nostro mondo con il UE’ e le sue magie.

Prima che il flusso nostalgico ci trascini, vogliamo lanciare un appello a tutt* coloro che avrebbero partecipato a questa edizione del festival, a tutt* quell* che ci avrebbero sostenuto, a chi avrebbe offerto la sua sottoscrizione, o messo a disposizione il suo tempo per l’organismo organizzativo, a chi avrebbe comprato almeno un adesivo, una t-shirt o una stampa.
Vi chiediamo di partecipare alla campagna di Solidarietà che in queste settimane ha dato vita alle iniziative di mutuo soccorso che le/gli attivist* dello Scugnizzo Liberato stanno portando nel quartiere che da quattro anni ci accoglie e ci ospita. Con il sostegno di tutt* sta diventando possibile regalare un po’ di sollievo a chi non riesce nemmeno ad immaginarsi l’indomani, perché l’immaginazione è un’arma inesauribile ma a volte non basta.

🔊Se vuoi sostenerci anche tu puoi fare una donazione:
IBAN: IT65B0306909606100000148623
Beneficiario: Ass. Zenith
Causale: solidarietà emergenza Covid

Per tutti e tutte coloro che in questi anni hanno vissuto il festival, suonando, esponendo, o anche solo attraversandolo, abbiamo creato questo mix, con le vostre note, e le vostre voci.

🦠🦠🦠Ripercorreremo ancora quei corridoi, ci abbracceremo sotto palco, e sarà di nuovo COMPOST – RIVOLTA MULTISPECIE